Paradossi II

BERLINO, 12 gennaio (Reuters) – Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha detto che la Fiat avrebbe buone ragioni per lasciare l’Italia senza l’accordo stretto con alcuni sindacati per ottenere una maggiore flessibilità nelle condizioni di lavoro.

“E’ assolutamente positivo lo sviluppo della vicenda con la possibilità di un accordo tra sindacati e azienda per una maggiore flessibilità nei rapporti. Molto positiva per una maggiore flessibilità del lavoro”, ha detto il Presidente del Consiglio nel suo primo commento sulla vertenza Fiat.

“Se non accadesse, le imprese e gli imprenditori avrebbero buone ragioni per spostarsi all’estero”, ha aggiunto nel corso della conferenza stampa congiunta con il cancelliere Angela Merkel al termine del 18° bilaterale italo-tedesco.