bilancio


Ritengo non solo riprovevole, ma propriamente criminale, malvagio sfruttare gli individui, in qualsiasi senso: approfittarsi e ferire e danneggiare persone, esseri umani che pensano, vivono, credono, progettano e amano. Ma la vita è fatta anche di istinti apparentemente incomprensibili, e questo lascia un senso di precarietà che non aiuta a pacificarsi. Considerare strumenti le persone e utilizzarle attraverso altri strumenti — la paura, il denaro, il ricatto morale — è orribile e disgustoso. Se mai ho strumentalizzato qualcuno, devo averlo fatto in un’età in cui ancora non avevo ben chiaro il senso della vita, influenzato dai cattivi esempi che mi circondavano, dentro e fuori la famiglia. Nel complesso, volendo immaginare un bilancio consuntivo, sono enormemente di più le volte in cui sono stato io strumentalizzato o condizionato. Un male che ho imparato a sconfiggere solo in età matura.

 

Annunci