glutei

Oggi, in palestra, ho visto che la ragazzetta bionda (che ogni tanto mi lancia sguardi furtivi) usa la macchina per i glutei caricandola di 30 chili, mentre il mio programma d’allenamento ne prevede solo 20. Mi sono chiesto perché, visto che lei è quasi filiforme, mentre io son pur sempre un ometto. Così, quando l’ho usata ci ho messo 30 chili anch’io: e che sono, da meno? Lei, intanto, mi guardava ancora. Forse perché, non essendo partita la stagione, a quell’ora oltre a noi due c’è solo un paio di vecchietti. Comunque, guardandomi nella specchiera vedo che le spalle si son delineate e il ventre è asciutto; e i capelli ci sono ancora, per lo più scuri. È vero che la mia amica che insegna letteratura francese all’Università mi definisce un “personaggio balzachiano”: ma dubito che la ragazzetta conosca Balzac.

 

Annunci