Risvolti

1953, risvolto di  Maria di Lalla Romano.

Italo Calvino scrive a Elio Vittorini:

Caro Elio, l’altro giorno è venuta la Lalla Romano e io pensando di farla felice le ho fatto leggere il tuo risvolto. Difatti, era felice ma c’era la faccenda del “Cammina dai trent’anni verso i più in là” che le è un po’ dispiaciuta. Lì per lì non sembrava niente, ma ora mi ha scritto che desidera si elimini l’allusione all’età. Le scrivo di mettersi d’accordo con te e ti mando copia del risvolto, che è molto bello tutto così com’è; a ogni modo vedi se puoi aggiustare quel punto, dicendo per esempio: “La Romano, – piemontese, maritata e madre – varca ora la soglia ecc…”.
Io questa volta il risvolto lo farei firmato, così lei avrebbe quella distinzione sugli altri a cui tiene. (Non so se Einaudi sia d’accordo sulla fascetta). Che ne dici?
Vorrei pubblicare lo stesso testo, firmato, sul «Notiziario».
Rispondimi presto per favore.

Vittorini risponde:

Caro Calvino,
e perché non facciamo “dai vent’anni verso i più in là”? Non riuscirà ironico. Sarà molto galante. Semmai una punta ironica ci sarà tra lei e me. Poco male.
Firmare mi sembra esagerato. Ma nel «Notiziario» potresti intitolarlo, non so, Vittorini sulla Romano. Cioè qualcosa in cui c’entri il nome, senza proprio che sia firma.
Ciao.

Risvolto pubblicato:

Lalla Romano fu tra i primissimi Gettoni con un libro di poemetti in prosa che chiamò Le metamorfosi. Oggi è con un romanzo che ritorna: una storia di rapporti umani che si realizzano, pagina su pagina, come rapporti ritmici, e che tuttavia tendono a mostrare, malgrado il loro ripetersi, quanto di unico e di insostituibile, di dato una volta per tutte, vi sia in ogni individuo. In questo, a percepire questo miracolo individuale, ha il discernimento amoroso di Jules Renard. E una pulita rapidità, nel fissarlo, per chi, insieme ai modi del grande scrittore francese, può far pensare a quelli della nostra bisnonna in narrativa Caterina Percoto. La Romano, piemontese, maritata e madre, varca con questo libro la soglia della maturità artistica, e può essere proprio contenta.


(da: fogli sparsi)

 

Annunci