Leggibilità


Leggibilità di un testo: il grado di leggibilità

Il grado di leggibilità dà una valutazione di un testo in proporzione alla complessità delle sue frasi. Si tratta di un parametro inversamente proporzionale alla lunghezza media delle frasi del testo. In linea generale, il grado di leggibilità varia come indicato nella tabella qui sotto.

leggibilità

Ciò significa che, se scriviamo frasi con una lunghezza media troppo elevata, la leggibilità si abbassa in proporzione. Quindi, solo pochi lettori comprenderanno quello che abbiamo scritto. Attenzione però a non ricadere nell’estremo opposto: in effetti, una lunghezza media delle frasi troppo bassa rende un testo troppo elementare.

Qual è dunque il punto di equilibrio tra leggibilità e ricchezza dei contenuti? Se la lunghezza media delle frasi del testo è di 16 parole, riusciremo a raggiungere il 75% circa dei lettori.

Leggibilità di un testo: il grado di comprensibilità

Un altro fattore che determina la leggibilità di un testo è il suo grado di comprensibilità. Esso è funzione del numero di parole presenti nello scritto esaminato che sono composte da tre o più sillabe. Ecco che cosa bisogna fare per calcolarlo:

  1. Contare le parole del testo con almeno tre sillabe.
  2. Dividere il risultato per il numero totale di parole del testo e moltiplicare per 100.
  3. Sommare il risultato ottenuto al precedente punto alla lunghezza media delle frasi del testo e moltiplicare infine per 0,4.

Il numero che si ottiene esprime il cosiddetto indice di difficoltà del testo o del contenuto web. Da esso, attraverso la tabella riportata sotto, si ricava il grado di comprensibilità. La situazione ideale si ha quando l’indice di difficoltà è intorno a 20, valore che consente al testo di essere compreso da circa l’80% dei suoi lettori.

leggibilità

leggi tutto:
http://comunicaresulweb.altervista.org/scrittura/leggibilita-dei-testi