L’espressione subdola del potere

valter siti

“I social network sono l’espressione più subdola del potere. La censura si verifica quando si nega l’accesso alla parola, ma anche quando se ne concede un eccessivo diritto, come avviene sul web, dove non si proibisce la possibilità di esprimersi, ma la parola cade in una massa di informazioni lasciando il tempo che trova. Sui social network tutti gridano, ma nessuno ascolta. La società è sempre di più omologata, oggi c’è un’enorme colata di omogeneità e dire una parola contro questa colata è impossibile. Ed è sempre più difficile essere controcorrente”.

http://firenze.repubblica.it/cronaca/2013/06/08/news/siti_il_web_e_i_social_network_un_espressione_subdola_del_potere

 

Annunci