La Nuova Musica

giuseppe capogrossi Così come Giuseppe Capogrossi creava le sue Superfici con una casualità di prospettiva, in modo che l’opera porteva esser vista nel verso preferito dall’osservatore, nelle partiture della neue musik c’è un insieme di suggestioni e interpretazioni tutte possibili, che vengono affidate all’interprete-concreatore, il quale ha la libertà di iniziare o terminare il pezzo musicale da una qualsiasi notazione. neue musik Anche nella nuova musica vediamo un’asimmetria di gesti e un’autonomia di segni (suoni), e un non-valore nel cromatismo, come avviene nell’opera astratta. Il silenzio, che nel musicista Webern ha un valore costruttivo, si ritrova nel bianco/vuoto, nel monocromatismo di certe opere pittoriche. Come un segno astratto-informale sulla superficie ha una vita propria e può esser sostituito da qualsiasi altro, così i segni delle partiture dei nuovi musicisti sono spesso connotati simbolicamente, per accrescere la suggestione dell’esecutore (sostituendo il timbro, che era cromatismo) e per fare da guida all’esecuzione. silvano bussotti Quello che si cerca è un’affinità lessicale fra musica e pittura. Riuscire a individuare un’affinità di linguaggio: i segni figurativi e le notazioni musicali tendono a un desiderio di libertà, nella sintassi prima ancora che nella forma o nel contenuto. Tutto questo per una evoluzione verso la modernità, in contrapposizione con i fondamenti teorici delle accademie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...