# 12

url

Forse si è sempre in attesa di qualcosa. Spesso è un cambiamento sostanziale e sostanzioso, una virata del corso delle cose, e se si vedono segnali che vanno in quella direzione lo spirito riprende respiro. Poi anche il fisico deve re-imparare a respirare, perché nel tempo la tensione porta a sincopare i respiri, a fermarli e a non completarli. Riprenderne il ritmo fisiologico diventa importante, anche perché serve la serenità necessaria per poter pianificare la possibile svolta, evitando il rischio che questa si presenti senza essere riconosciuta. Si tratta di cambiare intonazione al proprio sentire: se aspettare ciò che non accade, alla lunga, può diventare insopportabile, l’attesa di qualcosa che possa risvegliare, risolvere, cambiare orizzonte mobilita comunque le energie che ancora restano. È qui la differenza: quando gli obiettivi mancano o non riescono più a definirsi, è difficile dedicarsi, fare, a volte anche pensare: diventa uno sforzo enorme. Invece bisogna fare di tutto per riuscire a rientrare nel senso, questo blocco indispensabile di significatività che solo può dare forma alle giornate, alle settimane, ai mesi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...