# 29

francesco cecere

Ancora a chiedersi da dove è originato il fallimento. Perché un’origine, un germe, deve averlo avuto: qualcosa, come un errore o un incontro sbagliato, una frase o dei comportamenti “errati”, che hanno segnato il proprio destino. Fattori all’apparenza banali, che in concorso fra loro hanno compiuto il disegno criminoso di annientare: lentamente, passo dopo passo, lettera dopo lettera, telefonata dopo telefonata, attesa dopo attesa, silenzi dopo silenzi. Costringendo ad assistere — senza capirlo ma intuendolo a frammenti, senza volerci credere — al proprio graduale disfacimento. C’è stata un’origine? Dove?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...