# 39

0

La persona che possiede una spiritualità gode di un vantaggio competitivo verso chi non la possiede, o non la conosce, o la rifiuta. Perché ha conferito un senso al proprio esistere, ha acquisito un modello e un rifugio, un riferimento, una direzione in cui volgere lo sguardo. Può porre domande e cercare ispirazione, sapendo che qualcuno lo ascolta; può anche condividere una fede sperimentando la comunità d’idee e d’intenti. È in grado di fare diverse cose che la persona sprovvista non può fare, perché non conosce il vuoto, dunque ha un indiscutibile vantaggio. Un privilegio, probabilmente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...