Writing 41

 

chanel

Benché mi stia riprendendo, il timore di non essere all’altezza striscia per conto suo, parallelamente, si annida in gangli nascosti e fa capolino in certi momenti. Ma va considerato come uno stimolo, non come un freno. Somiglia un po’ al modo di “trarre il buono” anche dalle situazioni difficili. Ad esempio, se mi trovo nei guai, una delle tecniche che uso da sempre è quella di “scomporre” il problema nelle sue singole parti, per poi affrontarle e superarle una per volta. Quando arriva una grana che nella sua totalità sembra insormontabile e quindi spaventa, invece di smarrirsi dandola per intera, la si deve guardare nei singoli elementi: ognuno dei quali, se affrontato con metodo e attenzione, diventa superabile. Prima uno, poi un altro, poi un altro (che s’infila di conseguenza in quello precedente), e ancora quello successivo. Così, un passo dopo l’altro si arriva a superare il problema intero. La condizione è quella di non farsi spaventare, ma guardare con distacco e mettersi a lavorare di “smontaggio”. Di sicuro ci vuole pazienza, oltre alla capacità d’analisi che dici: a volte mi consolo pensando che in fondo ho tutto il tempo davanti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...