Writing 57

000

Quando parliamo, ci raccontiamo, quando l’intimità ci avvolge, lì sembrano accadere le cose. È come se vivessi una realtà aumentata, dove le prospettive e le forme prendono senso, dove la vita arriva a assumere il suo disegno naturale. Perché lì, con te, il mio interrogarmi si placa, come se perdesse di vista la sua condizione e le sue premesse, e le idee ritrovassero il fondamento. Dev’essere il nostro affidarci, il nostro guardarci, anche se siamo lontani, a restituire le forze che s’erano disperse, a riorganizzarle, a schiarire lo sfondo, a riaprire gli scenari.