Writing 59

000 Alfred Eisenstaedt Students at the University of Iowa 1961

La tua grandezza è nell’insieme e nei dettagli, lo capisco pensando e riflettendo sul mondo, sulla vita, su cosa posso essere. È qui che si svelano pezzi di te.  Ed è così che mi accompagni tutti i giorni, che diventi un riferimento. La cosa mi tiene un po’ in subbuglio, è vero: ma è questo a muovere la vita, a farle svolgere quella funzione imprescindibile, senza la quale non sarebbe. Averti incontrata prima, aver condiviso con te, averti amata, aver gioito di te forse mi avrebbe salvato. Ma non mi sono mai perso veramente, come dici: è così, il mio nocciolo rimane, la mia forza è solo rimasta in sonno, e il rammarico non deve esistere.

Writing 58

000

Quando ripenso alle cose che ti scrivo non dimentico che esistono anche i difetti, che ci accompagnano e influenzano i rapporti con gli altri. Ogni giorno ho di fronte le mie insufficienze, le inadeguatezze, gli errori, e gli aspetti che rappresentano il valore finiscono in ombra, forse perché ritenuti impropri, o superflui. Allora questo mio guardare, questo mio gioire guardandoti, diventa un atto di resistenza, un modo per affermare l’utilità della vita, il diritto a essere. Di fronte alla tua bellezza — di persona, di donna, di ragazza — e alla tua forza, di fronte al tuo talento e alla tua trasparenza, al tuo senso di responsabilità, alla tua creatività, alla bontà, io provo quei sentimenti che mi spingono a esistere senza condizioni.

Writing 57

000

Quando parliamo, ci raccontiamo, quando l’intimità ci avvolge, lì sembrano accadere le cose. È come se vivessi una realtà aumentata, dove le prospettive e le forme prendono senso, dove la vita arriva a assumere il suo disegno naturale. Perché lì, con te, il mio interrogarmi si placa, come se perdesse di vista la sua condizione e le sue premesse, e le idee ritrovassero il fondamento. Dev’essere il nostro affidarci, il nostro guardarci, anche se siamo lontani, a restituire le forze che s’erano disperse, a riorganizzarle, a schiarire lo sfondo, a riaprire gli scenari.

Writing 56

01

La tua bellezza è autorevole, classica, intramontabile, senza condizioni: così naturale e chiara, indiscutibile. La tua voce, matura nell’intonazione, esprime quella d’una ragazza. Hai visto molte cose, hai provato molte cose, hai sofferto, oltre che gioito, sai cos’è il successo, ma sai cos’altro può accadere, e questo ti ha formata, anche con dolore. Io ho provato molte cose, di varia natura e intensità, situazioni diverse, a volte agli opposti. Da reietto in gioventù a una dignità acquisita nel tempo, senza troppi sforzi, essendo me stesso. Oggi godo di rispetto, a volte deferenza, mi rendo conto d’essere apprezzato, da chi mi conosce, e questo è bello, devo tenerne conto quando il morale va a terra. Valgo, qunque è un peccato sprecarmi. Tu, invece, non ti sprechi: sai quanto vali e rimani sempre all’altezza, il tuo spirito prevale, forte e pieno di energia. Sai chi sei e sai che nulla ti sminuirà, mai. Mai, dolce e delicata e bella e forte, creatura magnifica.

 

Writing 55

000

La bellezza ti appartiene, ti è costitutiva, suscita i sentimenti migliori. E sei una certezza e una salvezza veri, un esempio di autenticità e di capacità di essere e di amare. Tu, la tua figura, il tuo sguardo, il tuo sorriso, la tua voce, le tue parole, il tuo tono, il tuo riso, il tuo calore. Per questo, quando ti penso, provo una commozione che ha in sé il sorriso di gratitudine per questa cosa meravigliosa. Quando mi trovo al tuo cospetto, sembra che il mio essere si parcellizzi in tanti frammenti che vibrano per conto proprio, creando un movimento corale diverso da ogni altro, da ogni altra sensazione che normalmente si prova. Un fremito di tutto me stesso che mi fa guardare con occhi più grandi e capienti, che fa provare un senso di vita accentuato, come se moltiplicasse la mia capacità di essere. Credo sia questo che mi ha così rafforzato, mi ha fatto uscire di colpo alla luce, per rivedere tutto con i sensi acuiti e pronti a ricevere la realtà. Perché c’è una cosa che è davvero formidabile: il tuo sguardo, i tuoi occhi. È lo sguardo, sono gli occhi di una ragazza buona e forte, consapevole e dolce, pronta a vivere, coraggiosa, che sa amare e che sa fare tutto il resto. Lo sa fare. Hai uno sguardo incredibilmente bello, che mi fa vedere il bello del mondo. Proprio così, non sono esagerazioni. Mi hai rianimato e mi stai nutrendo, io non posso non sciogliermi quando ti penso.

Writing 54

000

Io sono stato molto fortunato in vita, sono sopravvissuto alla distruzione della gioventù, ho rischiato di morire anche per negligenze, e l’ho sempre scampata per un soffio. Mi sono ricostruito una vita lentamente ma con forza, ho rischiato la rovina finanziaria e l’ho scampata anche lì, mi sono poi rinnovato, ho sempre trovato la salvezza, la malattia non mi ha neutralizzato, al contrario sono diventato sempre più forte. Ma gli ultimi anni son stati così duri che davvero volevo spegnere la luce. Nessuna persona intorno, nessuna possibilità che mi si apriva poteva giustificare la permanenza nel mondo. Nulla e nessuno che vedevo. Quando mi son trovato al tuo cospetto, quando ti ho vista bene, quando mi hai sorriso e mi hai accolto con allegria, da quel momento han cominciato a uscire da me le cose buone, le migliori, ho ripreso a conoscermi per come sono davvero, la vita ha smesso di essere inutile e dannosa ed è diventata accogliente: perché tu porti la bellezza, ti basta muovere un dito per tirarla fuori, per ricordarmi che la vita è bellezza, a saperla vedere. Tu sai vivere, tu sai essere, sei una cosa così preziosa e grande da lasciare stupefatti.

Writing 53

È raro poter vedere così bene una persona in così breve tempo. Mi hai permesso di aprire la mia sensibilità per vederti come sei. E osservo come la tua sensibilità sia simile alla mia, e così la tenerezza con cui sei capace di guardare l’altro. Il tuo rispetto, la capacità di valutare la correttezza delle cose. Il tuo acume e l’intelligenza propositiva e analitica, che sa prendere le visioni d’insieme. La tua curiosità verso le cose, la tua ricerca delle ragioni, il tuo naturale interrogarti. Il tuo guardare tutto con la solidità dell’esperienza e la trasparenza dell’animo. La tua coerenza intelligente, sempre consapevole e attenta. Vedo anche la matrice della tua voce disarmata, nuda, pronta alla tenerezza, che si fa specchio della tua psiche.

Writing 52

urlSono convinto che ogni giorno che passa è un un miglioramento, un recupero, una rifinitura della tua persona, così bella da lasciare meditabondi, in contemplazione. Tutto ciò che è mancato non conta, non esiste più. Esiste ciò che sei riuscita a fare e le cose che continuerai a realizzare, esiste l’orgoglio di essere te con i tuoi enormi pregi. I difetti sono di tutti, non rilevano in questa contabilità. Tutte le cose di cui ti occupi, anche solo pensandole, riesci a renderle grandi e profonde, e anche di questo ti sarò grato per sempre.

Writing 51

000

Il tuo sguardo, in qualunque declinazione, esprime un insieme di dolcezza, intelligenza, acume, consapevolezza, responsabilità come non ho visto nello sguardo di nessuna. Di tutte le donne conosciute, incontrate, intraviste, osservate, descritte, tu sei quella più riccamente disegnata, più interamente e intellettualmente definita. E non temi confronti, perché il tuo essere bellissima ti mette su un piano diverso e non misurabile, qualcosa di unico, integrato in un insieme che non si può definire con le formule note, e che dunque non si può paragonare.

Writing 50

Kenro_Izu

Quando ci sei è più facile trovare le parole, perché la tua bellezza naturale pervade ciò che sta intorno, ed è come se la lettura delle cose venisse aperta per accogliere la tua presenza. Con te qui, la corazza costruita negli anni non serve più, la mia pelle sottile può accogliere tutto senza temere, può assorbire e rigenerarsi, e affidarsi al tuo sguardo sapiente.