I tempi

dalema-bersani-large

Ma, passando ai dettagli, dico che possiamo vedere un principe oggi aver successo e domani andare in rovina, senza che i suoi caratteri e le sue qualità abbiano subìto alcun cambiamento. Ritengo che questo dipenda innanzi tutto dalle ragioni che sono state a lungo esposte nelle pagine precedenti, vale a dire che un principe appoggiatosi unicamente sulla fortuna va in rovina non appena la fortuna cambia direzione. Ritengo inoltre che abbia successo colui che adatta metodi e mezzi alla qualità dei tempi, e analogamente che vada incontro all’insuccesso colui che viceversa non sa adattarsi ai tempi.

Niccolò Machiavelli, Il Principe (1513), XXV-4, versione contemporanea di Piero Melograni, Mondadori, Milano 2013

Annunci

Iliade


Dal Corriere della Sera di ieri, p.17:

«Non voglio nemmeno pensare all’ipotesi che D’Alema lasci il Parlamento. Ma se le serve una mia dichiarazione, scriva così: scriva che siamo nell’epoca dei motorini, eppure qualche Ferrari, in giro, ancora si trova».
[…]
«No, dico: lo sa che mentre commentavano le feste di quelli del Pdl travestiti da Ulisse e con le teste di maiale, D’Alema ad un certo punto s’è messo a recitare l’Iliade? Secondo lei, qui, a Montecitorio, quanti ce ne sono che sanno l’Iliade a memoria?».